Una passeggiata al Porto Antico di Ancona

Se vi trovate nelle Marche, più precisamente ad Ancona, città d’arte e polo economico di rilievo, vi consigliamo una bella passeggiata al Porto Antico. Noi ce ne siamo innamorati affacciandosi dal Duomo di S.Ciriaco, sulla cima del colle Guasco, dove si può vedere il Porto nella nella sua interezza e con tutte le sue peculiarità.

Porto di Ancona vista

Il Porto Vecchio di Ancona è facilmente raggiungibile, poiché si trova adiacente al centro. L’aspetto è, ad un primo impatto di tipo industriale, adatto al transito di centinaia di migliaia di passeggeri, in rotta verso l’Adriatico orientale. Guardando con più attenzione, si scopre un luogo che racchiude da solo, tutta la storia di Ancona.

Porto di Ancona 1

L’ingresso è dal Teatro delle Muse, dove non si può accedere in auto ma solo a piedi, seguendo la linea rossa dello scalo, che fornisce così, un’indicazione del cammino della passeggiata. Le tappe più significative passano dalle mura storiche delle rovine del porto romano, dall’Arco di Traiano, all’Arco Clementino, fino al basamento della Lanterna Rossa.

La storia del Porto Vecchio

La storia del Porto Vecchio di Ancona sembra risalire all’epoca micenaica. Molti reperti scoperti, anche recentemente, risalgono al XIII secolo a.C. e  dimostrano l’esistenza, in quel periodo storico, di scambi commerciali con la Grecia.

Furono successivamente i Dori che fondarono la città, senza per altro entrare in conflitto con la popolazione locale. Il nome prescelto di Ankòn, il cui significato in greco è gomito, si riferisce alla forma morfologica del promontorio che protegge la città di Ancona.

Nel II secolo d.C. l’imperatore Traiano diede nuova vita al porto con importanti opere marittime, tanto che il Senato anconetano, in suo onore, fece erigere il maestoso Arco Trionfale, di cui ancora oggi si può godere l’imponenza.

Arco Traiano porto di Ancona

L’arrivo dei Saraceni portò alla distruzione dell’intera città di Ancona, risparmiando proprio solo l’Arco Traiano . Quest’ultimo diventò così, il simbolo della città, che venne poi ricostruita insieme a delle fortificazione nel porto, con alte mura a difesa. Ventiquattro torri si ergevano dalle mura che sembravano emergere dal mare, a difesa di qualsiasi pericolo, sottolineando così un periodo di massimo splendore per la città.

Purtroppo le vicende belliche legate alle guerre di indipendenza prima e i bombardamenti aerei dell’ultima Guerra Mondialepoi, distrussero interi quartieri e danneggiarono pesantemente la città e il suo porto.

Mura porto di Ancona

Anche in questo caso, per fortuna, si sono salvati dalla distruzione gli straordinari gioielli architettonici come l’Arco di Traiano, una porzione delle antiche mura di protezione, l’Arco Clementino e la Lanterna Rossa, che sono ancora la parte più bella e caratteristica di cui godere, durante la vostra passeggiata.

I luoghi del Porto Vecchio

  • Le Mura del Porto _ le Mura Romane del Porto furono costruite nel 113 a.C., quando Ancona divenne Municipio romano. Non perdetevi inoltre il Museo Archeologico Nazionale delle Marche, dove potrete anche vedere un modellino in scala, che ricostruisce l’aspetto originario dell’Arco.

Casa del capitano Ancona

  • Casa del Capitano del Porto _ lungo le mura, sulla sinistra, troviamo la Casa del Capitano del Porto in stile medievale del XIII secolo, miracolosamente sopravvissuta ai bombardamenti del 1943.
  • Arco di Traiano _  Realizzato su progetto dell’architetto di corte Apollodoro di Damasco, in marmo bianco proconnesio. Da  due millenni, il monumento testimonia, splendidamente, l’antico ruolo di Porta d’Oriente, rappresentato dalla città di Ancona. Le sue linee armoniose ed eleganti, ne fanno uno dei migliori esempi di arte romana delle Marche.

Arco Clementino

  • Arco Clementino_ un monumento settecentesco, di minor pregio storico e artistico rispetto all’Arco Traiano, progettato dal Vanvitelli e del quale la sola facciata rivolta al mare è rivestita in marmo, l’altra è in mattoni.
  • Fontana di Enzo Cucchi _  Enzo Cucchi, artista di origini marchigiane, è diventato famoso a livello internazionale come uno degli artisti più visionari tra gli esponenti della Transavanguardia. La fontana è una sintesi tra il passato, il presente ed il futuro rappresentati dall’acqua, dai principali monumenti della città e dall’originale creazione.
  • La lanterna rossa _ si trova sulla punta Nord del molo della città, rivolta a oriente. È un luogo molto amato dagli anconetani, sia perché conclude la passeggiata, sia perché regala bellissimi tramonti. Qui è stata girata anche una scena del film La ragazza con la pistola di Mario Monicelli, con protagonista una bravissima Monica Vitti.

Per maggiori informazionie le potete trovare: Il porto antico di Ancona

Porto Antico di Ancona

Largo XXIV Maggio, 1
Ancona (AN)

Ti è piaciuto il nostro articolo?
Iscriviti alle nostre newsletter e rimani aggiornato sui nuovi articoli!

Privacy Policy


 

Ti piace l'articolo? Condividilo!
Author

10 Comments

  1. Camminare per un luogo è spesso una delle cose più bella da fare, anche se per forza non si visita nulla in particolare. E’ entrare in contatto con le sue vibrazioni e la sua bellezza, Ancona poi è un luogo che mi manca… che devo visitare almeno una volta nella vita!

    • Angi Reply

      Grazie Cristina, hai espresso benissimo la bellezza del viaggio e di conoscere luoghi, non lasciarti sfuggire Ancona! 😉

  2. Non conoscevo questo porto e la sua storia; è davvero affascinante e non sapevo che avessero girato qui “La ragazza con la pistola”! Le immagini fanno proprio venir voglia di partire per vederlo. 🙂

    • Angi Reply

      Spesso le Marche si conoscono meno di altre regioni, ma devo dire che ho incontrato luoghi veramente affascinanti.

  3. Ciao, mio marito è stato diverse volte ad Ancona per lavoro, ma non al Porto Antico. Io non ancora, anche se sono stata nella regione, ma sicuramente appena potremo, andremo a visitare il porto.

  4. Ciao, sono stata da quelle parti, ma non sono arrivata fino al porto, peccato perchè da quello che descrivi merita davvero una visita.

  5. Sono delle Marche ma vivo abbastanza lontano da Ancona, non sono mai stata in questo posto specifico della città in quelle poche volte che ci sono stata, ma devo dire è davvero molto bello, la prossima volta che andrò ad Ancona ci farò un giro.

  6. Ancona, secondo me, è bellissima e non sufficientemente raccontata. La zona del porto vecchio è magnifica e tu le hai reso meritata giustizia. Mi hai fatto venire voglia di tornare, stavo pensando a farci un salto per l’Epifania! Grazie

    • Angi Reply

      Ti ringrazio, penso che le Marche ed in questo caso Ancona, abbiano delle bellezze non abbastanza conosciute, ma che vale veramente la pena scoprire!

  7. Molto interessante scoprire attraverso il tuo post quante testimonianze storiche raccolga il porto di Ancona. Grazie per l’approfondimento!

Write A Comment

error: Contenuti protetti da Copyright