Le spiagge del Gargano, lo Sperone d’Italia

 

Cosa vedere in una vacanza in Puglia? Tutta la regione è sinceramente bellissima! Ma la penisola del Gargano, meglio conosciuta come lo Sperone d’Italia, pur avendo peculiarità tipiche della Puglia, ha una grande varietà di paesaggi, inoltre le spiagge del Gargano, sono veramente incredibili. Un litorale tratteggiato da bianche scogliere calcaree, grotte, calette incastonate tra le falesie, lunghe spiagge sabbiose ed infine i caratteristici borghi arroccati. Molto bella, anche se meno conosciuta, è la sua folta zona boschiva.

Possiamo quindi, con la certezza dell’esperienza, affermare che, il Gargano, data la sua grande vivacità, permette assolutamente di sbizzarrirsi nella scelta del tipo di vacanza.

  • Peschici

 

le spiagge del Gargano Peschici

 

Peschici è una deliziosa cittadina del Gargano, che sorge intorno ad un castello, di origine medievale (X e l’XI secolo), piacevolmente arroccato sopra un promontorio roccioso.  La particolarità di Peschici, è quindi che, nella parte più nord-orientale, cade a picco sul mare, aprendosi ad una bellissima vista panoramica.

La cittadina è una meta assai apprezzata, dai turisti e i viaggiatori, in vacanza nel Gargano. Peschici è riuscita a conservare intatta, l’influenza caratteristica delle sue origini moresche, lontano ricordo di dominazioni arabe. Spiccano quindi, le sue particolari grotte scavate nella roccia e le antiche case bianche con il tetto a cupola.

Camminare per il centro storico, percorrendo gli stretti vicoli scavati nella rupe o salendo le piccole e tortuose scale che la caratterizzano, permette di respirare un’atmosfera unica. Conviene quindi perdersi nelle colorate botteghe artigiane e i locali caratteristici, dove è ancora possibile, degustare i piatti tipici della tradizione pugliese.

Le spiagge del Gargano vicino Peschici

 

le spiagge del Gargano

 

Tra le numerose spiagge che circondano la cittadina di Peschici, una della più belle è la Baia di Mannacora. Si trova sull’estrema punta della costa del Gargano, caratterizzata da una splendida spiaggia di sabbia finissima, incorniciata da scogli, proprio a ridosso del Parco Nazionale del Gargano.

Dalla parte opposta troviamo la Baia di Peschici, rinomata per la sua spiaggia di sabbia bianca veramente lunga, arriva a circa 1,2 chilometri. Anch’essa incorniciata da grandi scogli, che rendono l’arenile assai tranquillo e l’ideale per famiglie con bambini.

Se volete godervi un po’ di mare pugliese, dal porto di Peschici partono numerose escursioni. Con la barca si visitano le grotte marine della costa e con i traghetti si può raggiungere, anche per una sola giornata, le splendide Isole Tremiti.

  • Foresta Umbra

Subito dopo Peschici, muovendoci verso sud, si entra nella Foresta Umbra, una riserva naturale protetta, all’interno del Parco Nazionale del Gargano. Il suo nome deriva dal latino e significa ombrosa, cupa. In effetti, anche entrando, in una giornata di sole, difficilmente i suoi raggi riescono a penetrare la fitta boscaglia. Ci troviamo di fronte un’infinita distesa di faggi e cerri, ampia più di 10.000 ettari, con oltre 2000 specie vegetali, a circa 830 metri di altitudine. Si trovano alberi alti più di 40 metri e con circonferenze di oltre di 5 metri, tanto che, il parco, è entrato a far parte del Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO.

È comunque il luogo ideale, dove godere un po’ di fresco, possiamo infatti trovare ampie piazzole, che invitano alla sosta, per un picnic in pieno relax.

  • Vieste

 

e spiagge del Gargano Vieste

 

Le origini della cittadina di Vieste, sono molto antiche, ebbe il suo massimo periodo di espansione tra il X e il VI secolo a.C.. Passeggiare per le viuzze irregolari, apprezzando come siano rimasti intatti i suoi caratteri originari, le casette bianche, le piazzette e suoi meravigliosi belvedere, è un piacere per l’anima.

Da non perdere assolutamente una visita alla Cattedrale di Santa Maria Assunta di Vieste, con il suo stile romanico-pugliese, il campanile, in stile tardo barocco. Altra attrattiva è sicuramente il Castello Svevo, fatto costruire dall’imperatore Federico II. Dopo il declino dell’Impero Romano, Vieste, fu saccheggiata diverse volte dai Saraceni e dai Turchi, dai quali cercò di difendersi costruendo un sistema di fortificazioni. Risale proprio al 1000 d.C. la costruzione del castello, da cui è possibile ammirare dall’alto il Pizzomunno, monolito in pietra calcarea, simbolo della città.

Vieste fu sede vescovile dalla fine del X secolo alla prima metà del XIX secolo e, in quel periodo di tempo, condivise con molte altre zone della regione, le sorti che la portarono a subire varie dominazioni, fino all’annessione al Regno d’Italia, nel 1860.

Le spiagge del Gargano vicino Vieste

Le spiagge del Gargano nei dintorni di Vieste, sono in genere con fondali sabbiosi e bassi, ottime per chi vuole godersi il mare e il relax di una vacanza in famiglia. Quelle più vicine al centro del paese e raggiungibili a piedi sono, la spiaggia di San Lorenzo, che troviamo sul versante Nord in direzione Peschici e, la spiaggia della Scialara, anche conosciuta come Spiaggia del castello, che invece troviamo sul versante sud, in direzione Mattinata, nei pressi del Castello Svevo.

  • Mattinata

 

le spiagge del Gargano

 

Mattinata è un paese bianchissimo vicino ad una distesa di uliveti, mandorli e fichi d’india che degradano verso il mare. Il suo nome deriva dall’antica Matinum, ed è edificato a gradoni, ricavati dalla roccia delle due colline di Castellacelo e di Coppa della Madonna.

La cittadina di Mattinata è circondata  dal Monte Sacro, conosciuto nell’antichità come Monte Dodoneo dove ci sono i resti dell’abbazia della SS. Trinità, e dal Monte Saraceno, dove è ancora possibile vedere i resti di una necropoli risalente all’età dei bronzo.

Le spiagge del Gargano vicino Mattinata

 

le spiagge del Gargano

 

La bellezza del luogo, l’ospitalità dei suoi abitanti e le moderne strutture turistiche fanno di Mattinata una delle mete turistiche più apprezzate in Italia. La spiaggia di Mattinata è considerata una delle più belle del Gargano, con chilometri di ciottoli levigati da un mare cristallino, da dove puoi partire, in barca, per visitare le numerose grotte e spiaggette accessibili solo dal mare. I Faraglioni di Baia delle Zagare, la spiaggia di Vignanotica e quella di Mattinatella sono sicuramente delle meraviglie della natura.

 

  • Manfredonia

Manfredonia è una città situata ai margini dello Sperone d’Italia, proprio sul golfo più grande dell’Adriatico centro-meridionale. Il nome Manfredonia deriva da Manfredi, re di Sicilia, figlio di Federico II, che fondò la città a metà del XIII secolo. Egli vi trasferì gli abitanti della vicina Sipontum, purtroppo rimasta distrutta dalle incursioni dei Saraceni e successivamente da un terremoto devastante.

Re Manfredi fece costruire, nel 1256, il Castello Svevo, uno spazio quadrilatero racchiuso da una cinta muraria, raccordata da cinque torri a pianta quadrata. Ristrutturato nel Cinquecento nella sua forma attuale, ad oggi ospita il Museo Nazionale del Gargano.

 

le spiagge del Gargano _manfredonia

 

La città conserva intatto il fascino che le donò re Manfredi. La Cattedrale di Manfredonia è di stile gotico, con la cupola alta dal pavimento del presbiterio 17, 60 metri, la circonferenza è di 30 metri.

Parlando di Manfredonia, non si può fare a meno di ricordare il suo golfo, ed in particolare il suo porto. Ogni giorno ha assunto sempre più, un vasto interesse dal punto di vista turistico, ed è sicuramente l’elemento vitale dell’economia locale.

In un susseguirsi di spazi liberi e di moderne attrezzature balneari, il braccio di mare, che per oltre 20 chilometri si estende a sud di Manfredonia, offre sempre diverse possibilità al turista. Non mancano, pure, villaggi turistici e camping per chi ama vivere ancor di più a contatto con la natura.

Le spiagge del Gargano vicino Manfredonia

Si parte dalla sorgente dell’Acqua di Cristo, conosciuta per le sue proprietà terapeutiche e purgative, i suoi scogli e le acque da cui traspare il ricco fondale. Scendendo verso la riviera Sud, la costa cambia il suo profilo. Il litorale da alto, roccioso e aspro, diventa basso e sabbioso. Il degradare dolcemente, termina nella splendida e lunga riviera, ricca di un avvicendarsi ripetuto di spiagge, con bassi fondali sabbiosi, che arriva fino alla costa barese.

Da visitare assolutamente la spiaggia di Siponto, è veramente una gemma incastonata, in questa riviera, tra le più belle e incantevoli dell’intero Adriatico.

 

Per ulteriori informazioni: Regione Puglia

 

 

Ti è piaciuto il nostro articolo?
Iscriviti alle nostre newsletter e rimani aggiornato sui nuovi articoli!

 

12 commenti

  1. Adoro la Puglia e trovo molto caratteristica tutta la baia da Peschici a Vieste, lì ho fatto delle belle vacanze e ci tornerei subito.

  2. La Puglia è bellissima. Io sono stata in un’altra zona, vicino a Foggia per capirsi, però il Gargano dev’essere meraviglioso!

  3. Sono stata molte volte in Puglia ma ancora mi manca molto da visitare. La prossima volta vorrei proprio visitare il Gargano e le sue bellissime spiagge. Avevo proprio letto qualcosa in merito a Vieste e dopo il tuo post confermo che non posso lasciarmi scappare questa zona!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment