Arte e storia ad Avignone, la città dei Papi.

Avignone è una di quelle città dove, un breve periodo storico, prevale indissolubilmente sull’intera storia della città. Si tratta, in questo caso, del periodo dal 1309 al 1377, noto anche come cattività avignonese. Essendo amante della storia, durante il nostro viaggio in Provenza nel sud della Francia, Avignone la città dei Papi non poteva che diventare una tappa fondamentale.

Tutto ha inizio con l’elezione di Papa Clemente V, francese di nascita e cagionevole di salute. Dopo la nomina, egli preferì non lasciare la Francia. Le ragioni politiche, furono altrettanto importanti, infatti era ormai necessario che i perseveranti contrasti con il re di Francia, Filippo il Bello, fossero gestiti più da vicino. Si scelse quindi una piccola città del sud, di proprietà dei sovrani di Napoli e molto vicina al contado Venassino, che era un feudo pontificio, con capoluogo Carpentras.

La piccola città di Avignone era perfetta. La rapida trasformazione di questa sconosciuta cittadina della provenza, che in pochissimo tempo, diventa la nuova sede della cristianità, la rende a mio parere unica.

Palazzo dei Papi Aviglione

Palazzo dei Papi

L’importanza, anche simbolica, di questa trasformazione, è data dalla costruzione del palazzo-fortezza, conosciuto come Palazzo dei Papi. Costruito in meno di venti anni, domina la città di Avignone ed è uno dei più grandi e importanti edifici di origine gotica di tutta Europa.

Oggi è considerato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco. Porta l’impronta di nove Papi, tra cui i più famosi furono Benedetto XII e ClementeVI. Ormai spogliato dei suoi ricchi arredi, il Palazzo dei Papi, resta comunque una meta imperdibile, per chi arriva ad Avignone.

Noi ci siamo quasi persi nei suoi 15.000 mq di superficie. Si può accedere a 25 sale, tra queste gli appartamenti privati del Papa, ma vi consiglio di non perdervi la Sala del Concistoro e la sala dellaGrande Udienza, dove si trova la ruota che dona il nome al Tribunale della Sacra Rota.

Palazzo dei Papi Avignone Francia

Si tratta comunque di una superficie grande come quattro cattedrali, una vicina all’altra, forse troppo per girarla da soli. Il percorso organizzato dal museo è interessante e divertente, cadenzato da schermi touch sincronizzati con le audio-guide multimediali. Sicuramente adatto ai bambini, che ne sanno anche più di noi.

Non dimenticatevi di arrivare alle terrazze panoramiche, dove si gode una bellissima vista sulla città di Avignone e sul fiume Rodano che attraversa la città.

Durante tutto l’anno si susseguono mostre di fama internazionale, concerti e animazione culturale, ma è durante la stagione estiva, in particolare a Luglio, che la città si anima, con il Festival del teatro di Avignone.

Orari:

Aperto tutti giorni:

  •  Aprile – Giugno 09:00 – 19:00
  •  Luglio 09:00 – 20:00
  •  Agosto 09:00 – 20:30
  •  Settembre – Novembre 09:00 – 19:00

La Cattedrale di Notre-Dame-des-Doms

Cattedrale di Avignone Notre-Dame-des-Doms

A fianco del monumentale Palazzo dei Papi troviamo la Cattedrale di Avignone. La Cattedrale, il cui nome per intero è Notre Dame des Doms, fu costruita nella seconda metà del XII secolo, è un edificio romanico con una storia veramente molto travagliata.

Più volte è stata saccheggiata e distrutta, anche durante la Rivoluzione Francese, quando venne addirittura utilizzata come prigione. Al suo interno ancora vediamo tutte le cicatrici della ristrutturazione barocca.

Si trovano opere d’arte di pittori dell’epoca, anche piuttosto particolari. L’opera più famosa è l’Incontro dei tre morti e i tre vivi, da cui ebbe inizio tutta l’iconografia macabra del medioevo.

Madonna Cattedrale di Notre-Dame-des-Doms

Il campanile che fu eretto nel 1859 e sopra spicca anche da lontano, una splendida statua dorata della Madonna.

Orari:

Aperta tutti giorni:

  • mattina 06:00 – 12:00
  • pomeriggio 14:30 – 17:30

Il ponte Saint-Bénézet

L’antico ponte Saint Bénézet si trova sul fiume Rodano. È lungo 120 mt ed è uno dei monumenti simbolo di Avignone. Tanto da dare origine ad una delle più famose canzoni popolari per bambini di Francia. Secondo la leggenda fu costruito, su richiesta divina, da un giovane di nome Bénézet (Benedetto).

Ponte di Saint-Bénézet Francia

La sua costruzione risale al XII secolo ed è stato più volte danneggiato nel corso dei secoli. Il suo valore simbolico è rimasto intatto, anche dopo aver perso la sua praticità, essendo rimaste solo quattro campate e due piccole cappelle.

Vista Ponte di Saint-Bénézet Francia

Ancora oggi percorribile, rappresenta una dei modi migliori per ammirare il panorama sul fiume Rodano e godersi una bella vista delle possenti mura che circondano la città.

Orari:

Aperto tutti giorni:

  • Aprile – Giugno 09:00 – 19:00
  • Luglio 09:00 – 20:00
  • Agosto 09:00 – 20:30
  • Settembre – Novembre 09:00 – 19:00

I musei di Avignone

Poco distante dal Palazzo dei Papi troviamo il Museo del Petit Palais. Un imponente palazzo medievale, che si riconosce dalla facciata irta di merli. Qui si possono trovare numerose collezioni permanenti di pittori italiani rinascimentali, insieme a sculture e dipinti provenienti dalla famosa scuola d’arte di Avignone.

Orari:

Aperto tutti giorni, tranne il mercoledì:

  • mattina 10:00–13:00 pomeriggio 14:00–18:00

Il Museo Calvet, è il maggiore museo di Avignone. Si trova presso il palazzo dell’Hôtel de Villeneuve-Martignan. Oggi ospita numerose collezioni provenienti sia dalla stessa Francia, sia collezioni molto note provenienti dall’Asia, dall’Africa e da tutte le parti del mondo.

Orari:

Aperto tutti giorni, tranne il martedì:

  • mattina 10:00–13:00 pomeriggio 14:00–18:00

Altro museo particolarmente interessante anche se piuttosto piccolo, è la Fondazione Angladon-Dubrujeaud, dove sono esposte opere di artisti ottocenteschi e novecenteschi tra cui Van Gogh, Cezanne, Degas, Monet e Picasso. Un vero tempio dell’arte moderna.

Orari:

Aperto tutti giorni, tranne il lunedì:

  • 13:00–18:00 da Aprile ad Ottobre

Aperto tutti giorni, tranne il lunedì e la domenica:

  • 13:00–18:00 da Novembre a Marzo

Girando per la città

Lavanda Avignone Francia

Passeggiare per Avignone la città dei Papi è veramente piacevole. Troviamo molte zone pedonali, che permettono di inoltrarsi nei vicoli stretti, dove puoi trovare ristorantini e boutique per lo shopping. Tutto ciò, rende l’aurea medievale che circonda Avignone, un po’ più leggera e modaiola. Infatti nelle numerose piazze che la caratterizzano troviamo molta gioventù.

Piazza dell’Orologio, proprio a due passi dal Palazzo dei Papi, è una di queste belle piazze da vedere. Proprio in questa antica piazza di Avignone, il primo orologio pubblico è comparso nel XV secolo.

Noi siamo entrati poi nel Jardin des Doms, dove è facile rilassarsi e godersi un magnifico giardino, pieno dei profumi della Provenza. Conviene attraversare il Rodano e raggiungere l’Île de la Barthelasse, dove gli avignonesi amano passeggiare e godersi le belle giornate di sole.

Per gli amanti dell’arte, non può mancare una bella camminata lungo Rue des Teinturiers. Considerato il quartiere degli artisti e dei teatri, è pieno di localini molto caratteristici e particolari, dove è possibile mangiare di tutto.

Mura di recinzione Avignone

Passeggiando non può mancare un assaggio delle Papalines di Avignon, deliziosi dolcetti rosa di cioccolato, liquore e origano, tipici della città.

Mentre andiamo via, diamo un occhio alle imponente cinta muraria di Avignone la città dei Papi, con i suoi 4 km di lunghezza, 39 torri e 7 porte… una meraviglia, la cui immagine di possente solidità, ci accompagna per tutto il viaggio di ritorno.

Per ulteriori informazioni consultate l’Ufficio del Turismo di Avignone

.Consigli per soggiorni e strutture alberghiere ad Avignon


Ti è piaciuto il nostro articolo?
Iscriviti alle nostre newsletter e rimani aggiornato sui nuovi articoli!

Privacy Policy


 

Ti piace l'articolo? Condividilo!
Author

11 Comments

  1. Io ho sempre desiderato di vedere Avignone, e quando finalmente ci sono riuscita, devo dire che è andata ben oltre le aspettative. Accogliente, ordinata, organizzata… deliziosa. Me ne sono perdutamente innamorata. Nel Palazzo dei Papi credo di aver passato la maggior parte della giornata… mi sono innamorata delle stufe e dei camini. Pazzeschi.

  2. Bellissima la statua dorata della Madonna. Avignone sembra davvero bellina come cittadina, ricca di storia con le sue chiese e i suoi musei. Vorrei sicuramente approfondire!

    • Una cattedrale davvero maestosa e imponente. Chi sa i tesori che custodiva. Di certo quel periodo la chiesa era molto ricca e non guardava i poveracci che morivano di fame all esterno delle mura. Comunque, a parte considerazioni personali, è una città davvero ricca di storia e bella. Grazie!

  3. Mi piacerebbe tantissimo visitare Avignone! Leggendo il tuo racconto mi hai fatto venire una gran voglia di prenotare un weekend.😊

    • Angi Reply

      Ti ringrazio, vedrai è una città affascinante! 😉

  4. Sono stata ad Avignone nel lontano 2007 e ti confesso che mi piacerebbe tornarci!! Maestoso il palazzo dei Papi e bellissima la cittadina!! Ricordo di aver mangiato benissimo in questa città!

  5. Splendida Avignone: un tuffo nella storia! Ci sono stata diverse volte: la prima alle superiori; l’ho da subito amata!

  6. MARTINA BRESSAN Reply

    Mi sembra davvero molto grande e imponente dalle foto, non voglio pensare vederlo dal vivo…
    Sembra un posto molto interessante per chi come me, ama molto la storia. Voi avete fatto un tour della zona toccando anche altre città?

    • Angi Reply

      Noi abbiamo fatto un giro del sud della Francia con tutte le sue maggiori città, è stato veramente bello!

  7. Non ho mai visitato Avignone ma sapevo già che era la città dei Papi. Hai dettagliato molto bene ed ho potuto approfondirne la storia, molto interessante.

Write A Comment

error: Contenuti protetti da Copyright